Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy

Accetto

a - Consorzio Smaltimento RSU

Dizionario di Raccolta dei Rifiuti

A - B - C pag. 1 - C pag. 2D - E - F- G - IL - M - N -

O -  P - Q - R - S pag. 1- S pag. 2T - U - V -  

 

 

 

 

 

 

 

Premiazione concorso

Premiazione concorso del Consorzio Rsu Rovigo e Bambini in fattoria

“Una ricetta contro lo spreco alimentare

Due le classi vincitrici ex aequo. L’importanza uno stile di vita sano nel rispetto della natura

Silvia Lionello: “Non buttare via il cibo è bello e fa bene all’ambiente”

 

 

Hanno ricevuto il cappello da cuoco per le loro pietanze ideate con gli avanzi del cibo: venerdì 29 maggio le due scuole primarie classificate a pari merito al primo posto del concorso “Una ricetta contro lo spreco alimentare” sono state premiate anche con frutta fresca, succhi della fattoria didattica “Ai Pavoni”, block notes, penne. Entrambe le scuole portano lo stesso nome “Dante Alighieri”, una è di Corbola e una di Gaiba: la prima ha ricevuto il riconoscimento di “scuola riciclona”, la seconda di “scuola creativa”.

Il concorso culinario conclude il progetto di educazione ambientale, ideato e realizzato nelle scuole del Polesine dal Consorzio Rsu e dai Bambini in fattoria, la rete di fattorie didattiche di Confagricoltura Rovigo, con una consolidata collaborazione che dura ormai da sette anni. Nell’anno scolastico appena concluso il tema è stato sviluppato in sintonia con lo spirito dell’Expo 2015 attraverso un’iniziativa denominata “Eco eroi contro lo spreco alimentare”, che ha coinvolto gli insegnanti e gli alunni di 14 scuole primarie della provincia di Rovigo, con la partecipazione di circa 320 bambini. Le ricette del concorso finale sono state ideate per dimostrare che con le rimanenze del cibo consumato nei pasti quotidiani è possibile preparare tante pietanze deliziose riducendo anche la produzione dei rifiuti.

 

La premiazione si è svolta alla fattoria didattica “I Quarti” di Diego Maggiolo a Guarda Veneta, dove i bambini hanno potuto trascorrere alcune ore in compagnia degli animali dell’azienda, dalle api ai pulcini, visitando l’orto e il frutteto e naturalmente fare una ghiotta merenda con prodotti genuini preparati dalle fattorie didattiche di Confagricoltura Rovigo.

Mariangela Lionello, insegnante di Cucina alla Scuola Alberghiera “Cipriani” di Adria, e Stefano Callegaro, vincitore della quarta edizione italiana del talent show culinario Master Chef, hanno valutato le ricette pervenute secondo tre criteri: originalità, creatività e corrispondenza con il tema proposto. La primaria di Corbola è stata classifica la più “Riciclona” in quanto più coerente al tema proposto; quella di Gaiba la più “Creativa” per il recupero di bucce e foglie di ortaggi. Callegaro ha inoltre partecipato alla premiazione e vestito da chef ha rilasciato autografi sui cappelli da cuoco dei bambini.

La consegna dei diplomi è avvenuta in presenza del sindaco di Gaiba, Roberto Berveglieri e del vicesindaco di Corbola Fabrizio Milani.

 

“Lo scopo del progetto è infatti duplice –  ha spiegato Silvia Lionello, presidente di Bambini in fattoria. “Assieme al Consorzio abbiamo voluto trasmettere alle nuove generazioni il valore del cibo come alimento da non sprecare, ma anche, parlando di cibi confezionati, come rifiuto” per cui, precisa Rita Finotello in rappresentanza del Consorzio RSU, “i diversi contenitori vanno collocati in maniera corretta, secondo i dettami della raccolta differenziata, che devono essere acquisiti fin da piccoli dai futuri consumatori per il necessario rispetto dell’ambiente”.

Tag: a

Scrivi un commento

Nome


Sito web


Commento


Stringa di controllo



Cambia stringa di controllo

a